Condividiamo la creatività

Tutte le informazioni giudiziarie afferenti indagini penali potranno essere diffuse dalla stampa soltanto nel momento in cui il soggetto indagato sia stato rinviato a giudizio, viceversa in caso di arresto la notizia potrà essere diffusa immediatamente.

Si eviteranno i processi mediatici sommari

La politica non sarà più ostaggio dei mezzi di informazione

I magistrati godranno di una minore visibilità pubblica

La Leva obbligatoria al lavoro impegnerà presso una struttura produttiva privata, per un anno, tutti i giovani che abbiano completato il loro ciclo di studi. Lo Stato si farà carico in via esclusiva di corrispondere all'apprendista/lavoratore un rimborso mensile di 500 euro.

450.000 nuovi giovani lavoratori l'anno

Costo annuale per lo Stato 3 miliardi

Forza lavoro per l’impresa a costo zero

Il sorteggio e la rotazione evitano che politici, amministrativi, tecnici e contabili dell'apparato pubblico possano pilotare gli appalti, accordandosi con le imprese.

Azzeramento turbativa di gara, corruzione e abusi d'ufficio

Trasparenza, imparzialità nell'affidamento e qualità della prestazione

Eliminazione del contenzioso, ribassi e offerte anomale

Silenzio stampa sino al momento in cui il Giudice per le indagini preliminari non disponga il rinvio a giudizio
Giustizia / 23 maggio 2017

La richiesta di rinvio a giudizio viene depositata dal PM (Pubblico Ministero) nella cancelleria del giudice competente GIP (Giudice delle indagini preliminari), il quale fissa l’udienza preliminare e ne fa dare avviso alle parti. La “richiesta di rinvio a giudizio” disciplinata dagli artt. 416 e seguenti del codice di procedura penale è formulata dal Pubblico Ministero ogni qual volta egli ritenga che nel corso del...

Leva obbligatoria al lavoro
Lavoro / 30 marzo 2017

Come al tempo della leva militare che obbligava i giovani ad affrontare un percorso di esperienza all’interno delle Forze Armate, così la Leva obbligatoria al lavoro inserirà i giovani immediatamente nel mondo del lavoro per un periodo ininterrotto di 12 mesi. Ne saranno chiaramente esentati coloro che dimostrino di avere già acquisito una collocazione lavorativa stabile. Il giovane che avrà terminato gli studi e conseguito un ...

Nuovo appalto anticorruzione con sorteggio e rotazione
Pubblica amministrazione / 29 marzo 2017

VANTAGGI Non saranno possibili accordi (motivo principale di corruttela) tra le imprese, i politici ed i funzionari pubblici, in quanto con l’introduzione del sorteggio non si potrà più in alcun modo pilotare gli appalti; Le imprese riceveranno per la prestazione il dovuto in ragione dei prezzi di mercato, senza dover ricorrere ad “ingegnosi espedienti” per far quadrare i conti in chiaro e quelli in nero (necessari ...