Condividiamo la creatività

Nuovo appalto anticorruzione con sorteggio e rotazione
Pubblica amministrazione / 29 marzo 2017

VANTAGGI Non saranno possibili accordi (motivo principale di corruttela) tra le imprese, i politici ed i funzionari pubblici, in quanto con l’introduzione del sorteggio non si potrà più in alcun modo pilotare gli appalti; Le imprese riceveranno per la prestazione il dovuto in ragione dei prezzi di mercato, senza dover ricorrere ad “ingegnosi espedienti” per far quadrare i conti in chiaro e quelli in nero (necessari alla corruzione ed all’evasione). Si eviteranno le angoscianti triplicazione dei costi a fine lavori (perlopiù determinati da irreali ed insostenibili ribassi operati dalle imprese al fine di aggiudicarsi gli appalti); categorie regionali di lavori servizi e forniture valorizzeranno le imprese (chiaramente per poter partecipare a lavori servizi e forniture nella categoria regionale occorrerà dimostrare, tra l’altro, di possedere supporti logistici, e laddove necessario, strutture e personale in loco) Crollerà il dispendiosissimo contenzioso, che oggi si cerca di ridimensionare soltanto attraverso un incremento vertiginoso ed irragionevole dei costi di giustizia; L’istituzione di un albo delle imprese a cui potranno essere iscritte in ragione di specifici requisiti esclusivamente le società in vita da almeno 5 anni, eviterà la costituzione di società ad hoc con intenti marcatamente speculativi. Verrà posta fine alla politica dei ribassi insostenibili a…